ASD COBRA KAI official website
  • Seguici su Facebook
  • Seguici su Twitter
  • Seguici su Instagram
  • Seguici su Youtube
  • Prossimo incontro S. VINCENZO A TORRI Vs COBRA KAI sabato 22 settembre ore 15:00
  • Prossimo incontro Juniores COBRA KAI J. Vs FIESOLE J. sabato 22 settembre ore 15:00






Dilettanti Toscana: San Polo - Cobra Kai 20/01/2014

Dilettanti Toscana: San Polo - Cobra Kai

13 Giornata di Campionato

Girone A: grandinano reti sul campo di San Polo. Il Cobra Kai tiene poi cede sotto il peso della valanga targata Fanicchi.

 

San Polo – Cobra Kai 6-3

 


SAN POLO: Orsini, Piantini, Lazzerini, Carrai, Cappuccioni, Provvedi, Gamberucci, Fondelli, Barzagli, Fanicchi, Martini. A disposizione: Sarti M., Zini, Vichi, Salvadori, Portaro, Sarti S., Mangani
Allenatore.: Pollini Alessio


COBRA KAI: Cibecchini, Miglietta (Dominici), Caiani (Petri), Amato E., Amato G., Lenardon, Pioggia, Evans (Coppini), Laurenzi (Garbini), Mancuso, Tavanti. A disposizione:D’Argenzio, Pratesi
Allenatore:Mastrandrea Carmine. Arbitro: Sig. Conti di Firenze


RETI: 15′ Fanicchi (SP), 19′ Barzagli (SP), 22′ Fanicchi (SP), 27′ Fanicchi (SP), 38′ Laurenzi (CK), 50′ Fanicchi (SP), 58′ Tavanti (CK), 66′ Mancuso (CK), 75′ Gamberucci (SP)
NOTE: Espulsi 74′ Amato E. (CK), 83′ Cibecchini (CK)

 

Su un campo in condizioni disastrose si affrontano San Polo e Cobra Kai, la prima desiderosa di continuare la striscia positiva di risultati alla rincorsa della capolista Londa distante solo due lunghezze, la seconda alla disperata ricerca di uscire dalla crisi di risultati negativi, ben 7 sconfitte nelle ultime 7 gare. La partita per il primo quarto d’ora si mantiene equilibrata, poi una magia di Fanicchi sblocca il punteggio con una parabola imprendibile che si insacca all’incrocio dei pali. Il gol sgretola in pochissimo tempo la linea difensiva del Cobra che in pochi minuti si vede bucare dall’inserimento fra le linee di Barzagli abile a sfruttare al meglio il suggerimento perfetto e ad insaccare alle spalle di Cibecchini con un pregevole tiro angolato. Come se non bastassero i problemi in fase difensiva della squadra ospite, si aggiunge anche l’indecisione arbitrale nel fischiare un evidente fuorigioco a Fanicchi prima che quest’ultimo controllasse il pallone e con un perfetto diagonale siglasse il 3-0 dopo appena 22 minuti di gioco. I padroni di casa continuano a macinare gioco e spettacolo sulle fasce, Martini e Gamberucci seminano scompiglio ogniqualvolta i biancorossi si portano nella metà campo giallo nera , ma a capitalizzare l’ennesima sortita offensiva degli esterni biancorossi ci pensa sempre Fanicchi raccogliendo un pallone
vagante dentro l’area  giallo nera , realizzando la sua personale tripletta in meno di mezz’ora. Il Cobra tramortito viene risvegliato poco prima dell’intervallo da una personale azione di Laurenzi, impeccabile nel bruciare l’avversario diretto in velocità con la palla al piede e a far secco Orsini con un tiro pieno di rabbia. Nella seconda frazione ci si aspetta un cenno di reazione ospite e invece dopo appena 5 minuti è ancora il San Polo ad andare a segno, sempre con il solito Fanicchi che approfitta di uno svarione difensivo e fredda Cibecchini realizzando il poker di reti personale. Poco più tardi arriva anche il sussulto del capitano  giallo nero  al rientro dopo le tre giornate di squalifica, direttamente su calcio piazzato da lui procuratosi, Tavanti disegna una bellissima parabola che aggira la barriera e si insacca a fil di palo dove Orsini può solo restare a guardare. La rete riaccende la speranza tra le file ospiti e grazie anche al notevole calo fisico della squadra di casa, i ragazzi di Mastrandrea
si portano a  due sole lunghezze con il gol di Mancuso servito deliziosamente da uno splendido cross di Pioggia dall’out sinistro del campo. La partita si sarebbe potuta riaprire, ma a meno di un quarto d’ora dal triplice fischio il Cobra Kai rimane in dieci uomini per l’espulsione di Amato E. che provoca un calcio di rigore.  Dal dischetto si presenta Gamberucci che spiazzando Cibecchini fissa il definitivo 6-3. Nel finale il risultato non cambia ma si surriscaldano ancora gli animi e gli ospiti perdono un altro giocatore per esplusione, a farne le spese è proprio l’estremo difensore che con un’uscita avventata fuori dall’area di rigore finisce con il travolgere il giocatore avversario. Per lui scatta il secondo cartellino giallo e doccia anticipata di qualche minuto rispetto ai compagni rimasti in campo.

 

Gianni Palchetti